mail facebook

You are here:    Home Minori

Minori

Avendo alle spalle la pluriennale esperienza del Centro di Solidarietà di Reggio Emilia,  protagonista di numerose iniziative per incrementare la coesione sociale sul nostro territorio, la Comunità Educativa  Sant’Isidoro propone come oggetto della propria missione:

La Comunità Sant’Isidoro ospita ragazzi provenienti da nuclei familiari in temporanea difficoltà. Si propone quindi di garantire tutte le normali e necessarie cure educative che permettano ai ragazzi di crescere serenamente e in armonia, in attesa che la famiglia d’origine ritrovi il proprio equilibrio o che si profilino altre forme di affido solide e stabili. La Comunità opera in ottemperanza a quanto stabilito dalla “Direttiva in materia di affidamento familiare e accoglienza in comunità di bambini e ragazzi” della Regione Emilia Romagna. Possiamo ospitare otto ragazzi in comunità e due in pronta accoglienza.

Per gli otto posti in comunità, e per l’anno in corso, siamo convenzionati con ASP OSEA: struttura che da decenni si occupa dell’accoglienza dei minori e garantisce quindi le risorse di esperienza e di formazione utili per far crescere il nostro progetto. A Sant’Isidoro opera uno staff composto da undici educatori ed è possibile, e importante, far ricorso anche a volontari che , dopo aver seguito la necessaria formazione, possano sostenere il lavoro dei professionisti per tutto quanto possa favorire l’integrazione dei ragazzi nel tessuto sociale della nostra città: sport, cultura, tempo libero, associazionismo, culti, partecipazione. Chiunque fosse interessato a conoscerci, proporre la propria competenza, offrire opportunità per i giovani, può contattarci ai numeri e agli indirizzi indicati.

La Comunità di Pronta Accoglienza S. Francesco ha lo scopo di offrire a persone che cercano una risposta al bisogno di un ambiente e di un ambito in cui esistenziale credibile, uno spazio e un luogo di emergenza/passaggio/decompressione nell’attesa che l’ambiente e l’ambito adeguati vengano individuati. Al contempo, dedicare un luogo a questa finalità, significa non introdurre nelle Comunità Residenziali variabili relazionali inevitabilmente complesse perché legate alla condizione psicologica, frequentemente difficile e faticosa propria di ragazze e ragazzi che stanno vivendo una forte insicurezza sui propri immediati destini.
La rete interna che siamo in grado di attivare in termini di attenzione integrale alla persona è impegnata per trattare i diversi aspetti problematici che i ragazzi manifestano e garantire il massimo possibile di opportunità.